/ Tecnologia

orologio lunare

Come è fatto un orologio lunare? Quanto dura un giorno lunare? Da cosa dipendono le fasi della luna?

Iniziamo col dire che un secondo lunare non dura quanto un secondo terrestre: ogni corpo celeste dell’intera galassia dovrebbe avere un orologio diverso perché diverso è il modo in cui il corpo interagisce con la stella che lo illumina.

Partendo da questo presupposto, facendo un po’ di calcoli matematici, abbiamo progettato come sarebbe un orologio utilizzato dagli immaginari abitanti della Luna.

Ecco a voi il nostro orologio lunare!

Quello che vedete qui sotto è il nostro orologio lunare, veramente funzionante. Forse vi sembrerà immobile ma se osservate attentamente la lancetta dei secondi, vi accorgerete che si sta muovendo moooolto lentamente. 😴

See the Pen Moon clock by Alessandro (@aleleardi) on CodePen.

Immaginate come potrebbe essere la giornata dei bambini della Luna, pensate che un giorno dura quasi un mese e di conseguenza un secondo corrisponde a circa 30 secondi terrestri!

Quando qualcuno dice loro “Arrivo tra 5 minuti“, si devono mettere comodi e rassegnarsi ad aspettare per quasi 3 ore terrestri!

In compenso la ricreazione a scuola dura circa 14 ore, e ogni notte hanno la possibilità di dormire quasi 11 giorni di fila! Praticamente un letargo al giorno!

Quando giocano a nascondino, se chi cova conta 10 secondi lunari, gli altri avranno quasi 5 minuti terrestri per nascondersi…Pensate quanto lontano potranno andare a imboscarsi!

Perchè l’orologio lunare è così lento?

L’orologio terrestre si basa sulla durata di un giorno terrestre, ovvero il tempo impiegato dal pianeta terra per fare un giro completo intorno al proprio asse. Nel corso del suo giro giornaliero la terra viene colpita dai raggi solari in modi differenti ed è ciò che comporta il giorno e la notte nelle varie zone del pianeta. 

Come sappiamo sulla Terra un giorno è il tempo che passa da mezzanotte a mezzanotte, quindi due momenti in cui il Sole illumina la Terra nello stesso modo. Secondo lo stesso principio, per calcolare il giorno lunare, bisognerà chiedersi: quali sono i due momenti in cui il Sole illumina la Luna allo stesso modo? 

Per noi la risposta potrebbe essere: il tempo che passa tra due Lune Nuove!

Infatti la Luna Nuova, detta anche Nuovilunio si verifica nel momento in cui la parte di Luna visibile dalla Terra è completamente scura, in quanto non illuminata dal Sole.

Questo periodo di tempo è chiamato normalmente “mese sinodico”, perché è lungo quasi quanto un mese terrestre ma, seguendo il ragionamento appena fatto, dovrebbe essere chiamato “giorno lunare”, ed è così che lo abbiamo considerato per realizzare il nostro orologio.

Orologio lunare e fasi lunari

Visto che si basa su come il Sole illumina la Luna, il nostro orologio lunare può essere anche uno strumento per sapere che tipo di Luna c’è nel cielo terrestre.

  • Per come lo abbiamo costruito, quando l’orologio lunare segna le ore 0, sulla Terra vedremo una Luna nuova (Novilunio) 🌑
  • Dalle 0 alle 6, osserveremo la Luna crescente 🌒
  • Alle 6 in punto vedremo la Luna a metà: Primo quarto 🌓
  • Dalle 6 alle 12, osserveremo la Gibbosa crescente 🌔(🤣)
  • Alle 12 la Luna sarà tutta scura: Luna piena 🌕 (Plenilunio)
  • Dalle 12 alle 18 dell’orologio lunare, sulla Terra potremo osservare la Gibbosa calante 🌔
  • Alle 18 in punto vedremo l’altra metà: Ultimo quarto 🌗
  • Dalle 18 alle 24 osserveremo la Luna Calante 🌒
  • Alle 24 ritorneremo alle 0: Luna nuova (Novilunio) 🌑

Ecco un piccolo trucco per riconoscere le fasi lunari.

Se guardate bene l’immagine con le fasi lunari noterete che la Luna è bugiarda: Quando ha la forma di una lettera D 🌒 è Crescente, quando ha la forma di una lettera C🌘 in realtà è Decrescente!

Ora provate voi!

Ora che sapete come abbiamo fatto a calcolare la durata di un giorno lunare, potete usare lo stesso procedimento per calcolare la durata, per esempio, di un secondo marziano o giovano!

Visto che iniziate a muovere i primi passi con la programmazione potete provare anche a modificare il nostro codice per creare un orologio per ogni pianeta del nostro sistema solare!

  • Tornate su dal nostro orologio lunare
  • Cliccate sul pulsante in alto a destra “Edit on CODEPEN
  • Andate nella finestra di codice che si chiama JS
  • Troverete un campo per i giorni, le ore, i minuti e i secondi del corpo celeste preso in considerazione.
  • Considerate anche la variabile “Start”, dove dovrete inserire il giorno e l’ora terrestre di inizio dell’orologio. Per esempio, nel caso della Luna, abbiamo considerato l’ultimo novilunio, il 23 Aprile alle ore 4, 27 minuti e 0 secondi.
  • Modificate questi dati e vedrete che l’orologio cambierà velocità!
Consiglio letterario:
Di favole e racconti sulla Luna ce ne sono tanti, a noi piace molto “Il sapore della luna” di Michael Grejniec . Una storia sul gusto della condivisione.
Consiglio museale:
Al Museo della Scienza e delle Tecnologia di Milano potrete osservare da vicino un vero frammento lunare, un pezzetto della Goodwill Rock raccolto nel 1972 dagli astronauti dell’Apollo 17, l’ultima missione sulla Luna.
Consiglio di navigazione:
Per sapere tutto, ma proprio tutto sulla luna, visitate il sito della NASA, dedicato interamente al nostro satellite naturale: moon.nasa.gov.